Perversa

Sento crescere in me una voglia irresistibile, che mi annebbia la mente e mi fa impazzire. Chiudo gli occhi per un attimo, mi guardo allo specchio e vedo la mia immagine riflessa ….mi piace. Indosso solo un perizoma nero, ho il seno nudo e i capezzoli duri per l’eccitazione, continuo a osservare il mio corpo e penso a quanto sono troia. Mi siedo in terra di fronte allo specchio, allargo per bene le gambe e sposto le mutandine. Ho la figa gonfia e arrossata e una dannata voglia di scopare ma sono sola, quindi mi devo arrangiare …. Non resisto più, apro per bene le labbra, mi sfioro lentamente e inizio poi a sfregare sul clitoride con un ritmo sempre più insistente, sono bagnatissima …. Ah, quanto vorrei un bel cazzo in mezzo alle gambe….immagino di essere sbattuta come una troia e il mio bacino comincia a muoversi sempre più velocemente. I miei gemiti si trasformano in urla di piacere, ma non mi importa, tanto i vicini ci sono abituati. Mi sento così troia e più vedo il mio corpo che si contorce per il piacere più godo. Non riesco a trattenermi, le dita continuano a muoversi freneticamente nella figa ormai fradicia e vengo in modo sconvolgente. Apro gli occhi ….. sento pulsare la giù in basso, era solo un sogno ma credo di essere venuta veramente.

 

La mia perversione non ha limiti. Se vuoi godere contattami al telefono porno!

 

Ti potrebbe anche interessare:

Autoerotismo e orgasmi fantastici

Lo scorso weekend l’ho trascorso da sola in totale relax, senza uomini, senza incontri al buio, senza amici …. io sola e un pò di tempo a disposizione per fare tutto ciò che volevo. Per due giorni ho girato nuda, ho mangiato cose sfiziose e bevuto del buon vino, senza freni e senza limiti di alcun tipo. Per due giorni interi ho avuto sempre la figa umida, ed ho sperimentato nuovi piaceri sessuali. Nell’armadio della mia camera nascondo tantissimi giochetti erotici acquistati nei sexy shop: vibratori di ogni dimensione, stimolatori del clitoride a forma di farfalla, di delfino, palline vaginali, ecc. Do un rapido sguardo in cerca dell’oggetto migliore per iniziare a godere e scelgo qualcosa di classico, un bel vibratore nero. Mi sdraio sul letto con le gambe aperte, aziono il tasto on ed inizio a strofinare il vibratore dolcemente sul clitoride gonfio per l’eccitazione. Il piacere è immenso, ho la figa completamente bagnata e decido di infilarlo tutto dentro; muovo il bacino su e giù, avanti e indietro per prenderlo ancora più in profondità. Mi accarezzo il seno, i capezzoli sono dritti come chiodi e inizio a urlare come una troia in calore. Sto per venire, ma voglio godere ancora un pò, così mi fermo un attimo mentre il mio giocattolino continua a vibrare. Sono completamente bagnata e sudata, riprendo a muovermi avanti e indietro sino a che non vengo. L’orgasmo è davvero una sensazione incredibile!

Ti piacerebbe sentire le mie urla quando mi masturbo? Contattami alla linea porno e ascolta quanto godo!

 

Ti potrebbe anche interessare: