Sesso con il massaggiatore arrapato

Sesso con il massaggiatore arrapatoCiao ragazzi! Mi sto eccitando anche solo a ripensare al racconto che vi sto per fare… Alcuni giorni fa ero in una beauty farm per un massaggio rilassante, a posteriori lo potrei definire erotico addirittura…. Ero distesa nuda sul lettino, coperta semplicemente dal classico telo bianco che ti forniscono alla reception.

Entra il massaggiatore ed io quasi volevo scappare. Era un uomo alto, robusto, abbastanza brutto e con le mani enormi. Pensavo che sarebbe arrivato un bel ragazzo ma, ormai ero li e quindi decisi di lasciar correre.

Si cosparse le mani di oli essenziali ed iniziò a massaggiarmi la schiena, poi le braccia, ancora la schiena e poi la nuca.. i suoi movimenti erano delicati ed estremamente piacevoli. Massaggiava il mio corpo con cura, ne troppo forte ne troppo piano ed io stavo iniziando a godere.

Quando fu il momento delle gambe mi chiese di allargarle un po’. Iniziò massaggiando prima i piedi, poi le caviglie, i polpacci, le cosce e sale con le sue possenti mani fino quasi a sfiorare la mia figa… i brividi pervasero il mio corpo.

Lui continua come se nulla fosse e sfiora nuovamente la mia figa, a quel punto i miei capezzoli erano turgidi ed io ero eccitata come una troia calda ed arrapata, era impossibile per me non allargare ancora di più le gambe in quella situazione.

Quell’olio che scivolava tra le sue mani e la mia figa, che ormai era bagnata fradicia, mi faceva impazzire. Lui proseguiva impassibile, alternava culo, cosce, polpacci e figa ed io stavo impazzendo, non riuscivo a stare ferma ed infatti muovevo il mio culo avanti e indietro sul lettino.

Lui probabilmente se ne rese conto e continuando a massaggiarmi con cura infilò delicatamente prima uno e poi due dita nelle mia figa. Non riuscivo più a trattenermi ed il mio bacino si inizia a muovere al ritmo delle sue dita che nel frattempo mi sfondano la figa.

Continua ad infilare le sue grandi dita dentro di me ed io sono un lago. Le mia gambe si aprono ancora di più. Lui, vista la mia nuova posizione, ne approfittò subito per infilare la sua lingua da dietro dentro la mia figa calda. Mi prende i fianchi con le mani ed inizia a leccare vigorosamente culo e figa.

Con la mani nel frattempo inizia a massaggiarmi il culo infilandoci anche un dito dentro…che goduria. Mi leccava tutto il culo,la figa, la schiena mentre mi diceva “voglio tante clienti porche ed insaziabili come te”

Si sposta davanti, si sbottona i pantaloni e sfodera un cazzo duro e veramente enorme che mi sbatte in bocca mentre mi ordina di leccarglielo “Devi essere obbediente con me, succhia troia che poi ti sfondo la figa” .

Con le mani unte dall’olio mi prende i capelli e mi tiene la testa mentre io lo spompino per un bel pezzo. Lui nel frattempo continuava con l’altra mano a sfondarmi la figa vogliosa ed il mio culo con le sue enormi dita, ero la sua troia ed io in quel momento non desideravo altro.

In un attimo poi mi prende in braccio e mi infila il suo enorme uccello nella figa sbattendomi con forza. Mi appoggia sul lettino ed inizia a scoparmi per bene reggendosi allo stesso per poter spingere il suo cazzo fino infondo.

Stavo impazzendo di piacere, le sue mani unte mi strizzavano le tette, la sua lingua baciava il mio collo, ero totalmente in balia del suo corpo. Lo sentivo ovunque ed era un piacere immenso tanto che non riuscii più a trattenermi e raggiunsi un orgasmo devastante.

A quel punto lui iniziò a rallentare il ritmo e con un filo di voce mi chiese “puttanella ti è piaciuto il trattamento extra?”

Se hai voglia di sapere i particolari di questa storia o se siete curiosi di scoprirne altre allora chiamami al numero 899.11.11.16 e ci divertiremo insieme per tutto il tempo che vorrai.

Ti potrebbe anche interessare:

  • Nessun post correlato