Perversa

Sento crescere in me una voglia irresistibile, che mi annebbia la mente e mi fa impazzire. Chiudo gli occhi per un attimo, mi guardo allo specchio e vedo la mia immagine riflessa ….mi piace. Indosso solo un perizoma nero, ho il seno nudo e i capezzoli duri per l’eccitazione, continuo a osservare il mio corpo e penso a quanto sono troia. Mi siedo in terra di fronte allo specchio, allargo per bene le gambe e sposto le mutandine. Ho la figa gonfia e arrossata e una dannata voglia di scopare ma sono sola, quindi mi devo arrangiare …. Non resisto più, apro per bene le labbra, mi sfioro lentamente e inizio poi a sfregare sul clitoride con un ritmo sempre più insistente, sono bagnatissima …. Ah, quanto vorrei un bel cazzo in mezzo alle gambe….immagino di essere sbattuta come una troia e il mio bacino comincia a muoversi sempre più velocemente. I miei gemiti si trasformano in urla di piacere, ma non mi importa, tanto i vicini ci sono abituati. Mi sento così troia e più vedo il mio corpo che si contorce per il piacere più godo. Non riesco a trattenermi, le dita continuano a muoversi freneticamente nella figa ormai fradicia e vengo in modo sconvolgente. Apro gli occhi ….. sento pulsare la giù in basso, era solo un sogno ma credo di essere venuta veramente.

 

La mia perversione non ha limiti. Se vuoi godere contattami al telefono porno!

 

Ti potrebbe anche interessare: